Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Bonus mobili a rischio per il 2014

Il Governo sembra non essere intenzionato a non dare seguito nel 2014 alle detrazioni fiscali previste in caso di ristrutturazioni edilizie, e in particolare al cosiddetto Bonus mobili.

Gli esperti e addetti al settore legno ritengono questa possibilità una grave svolta negativa in relazione ai deboli segnali positivi che l'introduzione di tale misura aveva generato.

Il Bonus è stato approvato con decreto del Consiglio dei Ministri il 4 giugno scorso, la cui scadenza è stata al momento fissata al 31 dicembre 2013.

Roberto Snaidero, presidente di FederlegnoAreedo, lancia l'allarme: "In questo modo si è ridotto sostanzialmente il tempo a disposizione del consumatore già in difficoltà per un potere d'acquisto sempre minore. In una situazione di blocco dei consumi interni e di relativa grave crisi delle imprese manifatturiere italiane, in particolare del mondo legno-arredo che da lavoro a oltre 370.000 persone in Italia, se venisse confermata tale intenzione rappresenterebbe una decisione di una gravità inaudita. Il Bonus Mobili è l’unico strumento per alimentare la domanda nazionale e sostenere le commesse delle imprese manifatturiere italiane".

 

Hai trovato interessante l’articolo “Bonus mobili a rischio per il 2014”?

All’interno delle pagine del portale, puoi trovare numerose news ed altri contenuti di approfondimento relativi al mondo dell’architettura, arredamento e design ed, in modo particolare, alle tematiche: Detrazioni Fiscali 2013.
Buona lettura!

Le fotografie appartengono ai rispettivi proprietari. Ad culture: portale di informazione su architettura e design non rivendica alcuna paternità e proprietà ad esclusione di dove esplicitata.
Vi invitiamo a contattarci per richiederne la rimozione qualora autori.