Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Le Case Igloo di Milano: molto più di un progetto temporaneo

Via Lepanto, quartiere Maggiolina, area nord di Milano: è qui che prende vita uno dei progetti architettonici più particolari del nostro paese.
Stiamo parlando delle Case Igloo, abitazioni che sono entrate nella storia proprio per la loro originale forma ad igloo.

Costruire nel 1946 per dare alloggio agli sfollati della guerra, queste originali costruzioni nacquero da un'idea dell' ingegnere Mario Cavallè.
Si tratta di abitazioni a forma circolare di circa 50 metri quadrati che si sviluppano su due livelli, un seminterrato, non abitabile, ed un primo piano.
Pensate per essere rapidamente realizzabili e facilmente organizzabili negli spazi interni, data la struttura a volta e l'assenza di muri portanti, esse prevedevano inizialmente un ingresso, un bagno due camere ed una cucina.

Sebbene eccentriche esse hanno rappresentato, per quel tempo, una risposta importante per 12 famiglie. Si doveva trattare di un progetto temporaneo, ma ad oggi le case ad Igloo di Milano non sono mai state demolite.
Delle 12 costruzioni, soltanto due mantengono la struttura originale, altre sono state ristrutturate e trasformate anche in moderni loft.

Immagine: Foto tratta da commons.wikpedia.org

Hai trovato interessante l’articolo “Le Case Igloo di Milano: molto più di un progetto temporaneo”?

All’interno delle pagine del portale, puoi trovare numerose news ed altri contenuti di approfondimento relativi al mondo dell’architettura, arredamento e design ed, in modo particolare, alle tematiche: I viaggi nel design.
Buona lettura!

Le fotografie appartengono ai rispettivi proprietari. Ad culture: portale di informazione su architettura e design non rivendica alcuna paternità e proprietà ad esclusione di dove esplicitata.
Vi invitiamo a contattarci per richiederne la rimozione qualora autori.