Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Berlino si accende con 8.000 sfere luminose per ricordare la caduta del Muro

Chi si trova a Berlino in questi giorni può sicuramente ritenersi fortunato. Già perché la capitale tedesca ha deciso di fare le cose in grande per celebrare il venticinquesimo anniversario della caduta del Muro di Berlino. Il 9 novembre 1989 il mondo cambiò per sempre e oggi, dopo un quarto di secolo, la città ha deciso di organizzare un programma di iniziative per non dimenticare il passato. E il design sarà tra i principali protagonisti del programma delle ricorrenze. D'altronde è nota a tutti l'importanza di Berlino in questo ambito.

Dal 7 al 9 novembre il centro della capitale sarà acceso da una installazione che comprenderà 8000 sfere luminose. Il progetto è stato sviluppato dai fratelli designer Christopher Bauder e Marc Bauder e interesserà tutti e 15 i km del tracciato originario del muro. Un'autentica barriera luminosa (costituita da materiale biodegradabile) denominata "Lichtgrenze" ("confine di luce"), ispirata ai manifestanti pacificisti dell'epoca e alle loro candele accese, contribuirà a costruire un panorama mozzafiato. Le eleganti sfere sono gonfiate ad elio e sospese a due metri di distanza dal suolo.

Mostre, visite guidate, documenti storici e tante iniziative animeranno per l'intero weekend Berlino.

Hai trovato interessante l’articolo “Berlino si accende con 8.000 sfere luminose per ricordare la caduta del Muro”?

All’interno delle pagine del portale, puoi trovare numerose news ed altri contenuti di approfondimento relativi al mondo dell’architettura, arredamento e design ed, in modo particolare, alle tematiche: News.
Buona lettura!

Le fotografie appartengono ai rispettivi proprietari. Ad culture: portale di informazione su architettura e design non rivendica alcuna paternità e proprietà ad esclusione di dove esplicitata.
Vi invitiamo a contattarci per richiederne la rimozione qualora autori.