Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Arriva il freddo e nei salotti rispunta il fedele plaid

Atteso, temuto, imprevedibile. Il freddo è arrivato. C'è chi lo ama e chi lo odia, chi vorrebbe temperature da spiaggia tutto l'anno e chi, al contrario, ama la neve e tutto il suo immaginario. Di sicuro questi due "schieramenti", con l'abbassarsi delle temperature, compiono una azione comune: coprirsi! Naturale quindi che nel tradizionale cambio di stagione torna nei salotti di tutti gli italiani il plaid. Sì proprio lui: il compagno di poltrona nelle maratone televisive invernali, amico inseparabile mentre sfogliamo le pagine di un romanzo, protettore di piedi e mani quando non ci basta il calore emanato da termosifoni e stufe.

Eppure il plaid, pur nella sua universatilità, vuole il proprio design: righe, quadretti, rombi, geometrie circolari, tinte unite, colori accesi, freddi...Non rimane che scegliere rimanedo comunque attenti alle novità di stagione. Quest'anno, in molte vetrine delle città, si notano prodotti con geometrie ricercate, colori che si intrecciano e un mix di tessuti dal cachemere al lino fino alla lana.

Ma c'è da scommettere che molti italiani per niente al mondo abbandoneranno il loro plaid dell'infanzia...

Le fotografie appartengono ai rispettivi proprietari. Ad culture: portale di informazione su architettura e design non rivendica alcuna paternità e proprietà ad esclusione di dove esplicitata.
Vi invitiamo a contattarci per richiederne la rimozione qualora autori.