Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Museum of Contemporary Art di Sydney

Il Museum of Contemporary Art di Sydney è stato riaperto lo scorso 31 marzo. I lavori sono stati affidati all'architetto Sam Marshall che ha operato in collaborazione con un team di professionisti del South Wales Government Architect Office.

Il museo ha riaperto con significativo anticipo rispetto al previsto (del resto siamo nell'emisfero capovolto...). Era stato chiuso nell'agosto del 2010 per un intervento che ha aggiunto il 50% della superficie espositiva del vecchio museo ma che soprattutto ha rappresentato un gigantesco passo in avanti nei servizi offerti ai visitatori.

La creazione di nuovi spazi per l'arte e per l'apprendimento creativo, proprio sul vecchio porto è destinata a diventare un nuovo polo di attrazione per la città e un hub di livello mondiale per gli artisti australiani e non.

L'investimento complessivo di 53 milioni di dollari (australiani, pari a circa 43 milioni di euro) è stato sostenuto in parte da partners pubblici e in parte da privati. L'architettura all'avanguardia si integra con l'edificio esistente e l'utilizzo delle nuove tecnologie stabilisce un nuovo standard di coinvolgimento del pubblico.

Creati per approfittare della loro posizione, i nuovi spazi offrono una vista spettacolare sul porto di Sydney, dall'Opera House all'Harbour Bridge. Il museo si è aperto con Marking Time, una mostra internazionale che presenta importanti opere di undici artisti nelle nuove spaziose gallerie.

Hai trovato interessante l’articolo “Museum of Contemporary Art di Sydney”?

All’interno delle pagine del portale, puoi trovare numerose news ed altri contenuti di approfondimento relativi al mondo dell’architettura, arredamento e design ed, in modo particolare, alle tematiche: Architettura.
Buona lettura!

Le fotografie appartengono ai rispettivi proprietari. Ad culture: portale di informazione su architettura e design non rivendica alcuna paternità e proprietà ad esclusione di dove esplicitata.
Vi invitiamo a contattarci per richiederne la rimozione qualora autori.