Architettura e Design


 


Abitare il Tempo 2014, gli appuntamenti dedicati a formazione e conoscenza

La manifestazione è in programma dal 24 al 27 settembre

0
Pubblicato da La Redazione Ad Culture
Abitare il Tempo 2014, gli appuntamenti dedicati a formazione e conoscenza

Organizzato quest’anno in contemporanea con Marmomacc – dal 24 al 27 settembre 2014 a Verona – la manifestazione Abitare il Tempo diventa non soltanto una vetrina espositiva professionale, un luogo di incontro tra aziende e operatori, ma anche una piattaforma dove creare, approfondire e condividere conoscenze e competenze tecniche utili a costruire relazioni qualificate e sviluppare concrete opportunità di business. Il dibattito durante i giorni della manifestazione interesserà tre aree:

- Progetto Decorazione - Oltre la decorazione, Venezia laboratorio creativo dal passato al presente
Il convegno – che insieme a una mostra allestita al Palaexpo fa parte di un progetto organizzato in collaborazione con ADI – intende raccontare il tema della decorazione e delle finiture d’interni per l’arredo attraverso un approccio originale ed evocativo ispirato ai quadri di artisti famosi che, in passato, hanno ritratto Venezia quale magico connubio tra architettura, design, decorazione e arte. L’obiettivo è quello di presentare al pubblico le grandi possibilità espressive, frutto di un tessuto artigianale e progettuale che nel tempo ha saputo creare veri e propri capolavori in grado di attirare committenti da tutto il mondo. Oggi grazie a queste nuove possibilità espressive e alle moderne tecnologie si apre dunque la strada a nuovi mondi del design, dell’architettura e dell’artigianato che possono rappresentare un rinascimento venturo del settore. Il convegno conterà su un prestigioso panel di relatori: Francesco Morace, Presidente di Future Concept Lab, Franca Coin, Presidente di Venice Foundation, gli architetti Andrea Masciantonio e Sandro Bagnoli, Stefano Rossi, professore dell’Università di Trento, Roberto Santolamazza, direttore generale di T2T, e Alex Terzariol, di ADI Delegazione Veneto e Trentino Alto Adige in qualità di moderatore.

- Progetto Tecnico - Fondamenti Di Abitare
Rappresenta un pacchetto formativo composto da lezioni di alto profilo tecnico e profondità culturale che daranno voce a un nuovo modo di interpretare gli spazi dell’abitare. I corsi, organizzati dall’architetto Massimiliano Caviasca con l’associazione AReA, sono stati inoltrati presso il Consiglio nazionale degli architetti pianificatori paesaggisti e conservatori (CNAPP) per il riconoscimento dei crediti formativi professionali. Saranno quattro le aree dedicate alla progettazione d’interni:
a. “Progettazione di elementi per l’arredo nell’esperienza del design olandese contemporaneo”, due incontri organizzati insieme con il Consolato Generale dei Paesi Bassi a Milano. I designer olandesi Lenneke Langenhuijsen (Buro Belén) e Rutger de Regt illustreranno il modello di progettazione di elementi per l'arredo abitativo contemporaneo sviluppato nei Paesi Bassi tra gli anni '90 e l'epoca contemporanea. Materiali, forme e spazi nell'esperienza progettuale di design olandese rappresentano un punto di riferimento per tutta la cultura architettonica occidentale proprio per la ricerca di nuove forme e tipologie.
b. “Il ruolo degli interni contemporanei nel riutilizzo del patrimonio storico” in collaborazione con l’Istituto Regionale Ville Venete e la Soprintendenza per i Beni Architettonici del Veneto.
c. “La progettazione degli interni nelle università” in collaborazione con istituti universitari e scuole di Design italiani.
d. Abitare il Tempo ospiterà inoltre il Workshop internazionale del Politecnico di Milano “Progettazione degli interni su misura”, giunto alla sua V edizione.
L’Ordine Ingegneri di Verona e Provincia organizza due importanti seminari che indagheranno gli aspetti tecnici della progettazione.
“Domotica 2.V, vantaggi e vincoli”, curato dagli ingegneri Andrea Dalla Valle e Alessandro Cordioli, approfondirà l’utilizzo dei sistemi domotici che stanno sempre più sostituendosi agli impianti tradizionali per una gestione integrata delle funzioni di controllo, comfort, sicurezza, risparmio energetico e comunicazione. La sfida è predisporre un sistema implementabile che adotta un linguaggio e un’interfaccia semplici e universali per riuscire ad avere un “edificio intelligente” in cui l’uomo agisce da protagonista, gestendo il sistema in base alle proprie necessità contingenti.
“Coworking e rigenerazione urbana” a cura degli ingegneri Carlo Reggiani e Nicola Zago e di Massimo Carraro, fondatore della rete Cowo. Partendo da CoworkING (il coworking nella nuova sede dell'Ordine Ingegneri di Verona) si analizzeranno varie esperienze per dimostrare come questo fenomeno anche in Italia si stia rivelando uno strumento efficace di riqualificazione urbana e sociale. Ma non solo spazi fisici: coworking è anche un nuovo modo di fare manifattura all'interno delle nostre città grazie al movimento dei makers e alla nascita dei FabLab, al recupero di tecniche e capacità manifatturiere attraverso una loro rigenerazione mediante le tecnologie digitali.

- Progetto Retail e Mondo della Distribuzione
Sarà ricco anche il calendario di workshop formativi organizzati da Innova.com, la società specializzata nella formazione professionale per il settore dell’arredamento, promossa da Federmobili Confcommercio Imprese per l’Italia. Saranno sei gli argomenti degli incontri, studiati per creare un coinvolgimento sinergico e un’integrazione dei visitatori dei due Saloni (Abitare il Tempo e Marmomacc), in linea con gli obiettivi che Veronafiere si prefigge rendendo concomitanti le due manifestazioni, con un target internazionale allargato ai professionisti della progettazione, della produzione e della distribuzione e con la ricerca delle contaminazioni che il mondo del marmo e dell’arredamento possono esprimere.
1. “Progettazione di format e concept espositivi in linea con le nuove tendenze del consumo”
2. “Punti vendita fisici e internet: una convergenza imposta dai consumatori”
3. “Relazione tra arte e oggetti di design, qualità e alto artigianato”
4. “La gestione per progetti dello sviluppo dell’impresa negozio”
5. “Scelte di assortimento: complessità vs linearità”
6. “Utilizzo delle scenografie di luce per valorizzare materiali, forme, arredi e oggetti”

I temi scelti spazieranno dunque dalla cultura del progetto di interni per i locali pubblici alla gestione manageriale dell’impresa in un’ottica di sviluppo; dall’acquisizione di competenze argomentative e tecniche affini al mondo della pubblicità per la vendita all’utilizzo delle scenografie di luce per valorizzare prodotti e arredi; dalla progettazione di format e concept espositivi in linea con le nuove tendenze del consumo all’integrazione tra spazio fisico e spazio virtuale.


Le fotografie appartengono ai rispettivi proprietari. Ad culture: portale di informazione su architettura e design non rivendica alcuna paternità e proprietà ad esclusione di dove esplicitata.
Vi invitiamo a contattarci per richiederne la rimozione qualora autori.

AUTORE

Ad Culture La Redazione
AD CULTURE
LA REDAZIONE

La redazione di Ad Culture si occupa di scovare le novità più interessanti, le notizie più fresche e di approfondire le tematiche più dibattute nel mondo del design e dell'architettura.