Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

La prima cantina-scultura al mondo

Arnaldo Pomodoro, uno dei più grandi scultori contemporanei, ha realizzato la prima cantina-scultura esistente al mondo per la Tenuta Castelbuono del Gruppo Lunelli, che si estende per 30 ettari in terra umbra tra Bevagna e Montefalco. Il ‘Carapace’ è stato inaugurato lo scorso 16 giugno e costituisce un luogo nel quale vivere e produrre vini famosi come il Sagrantino e il Rosso di Montefalco.

La nuova cantina ha rappresentato per lo scultore romagnolo una vera e propria sfida tra scultura e architettura, che ha portato alla realizzazione di un’enorme opera monumentale infissa nel terreno a creare un dialogo tra arte, vino e natura.

Una grande cupola in rame incisa esternamente da tagli marcati restituisce allo stesso tempo l’immagine del terreno arato e il segno rappresentativo dell’espressione artistica di Arnaldo Pomodoro. Questi descrive così la forma ideata per la cantina: “ricorda la tartaruga, simbolo di stabilità e longevità che, con il suo carapace rappresenta l’unione tra terra e cielo”.

L’incarico del progetto è stato affidato al celebre artista direttamente dalla famiglia Lunelli, alla quale Pomodoro è legato da una stretta e duratura amicizia.

I Lunelli, che da ben tre generazioni dirigono le Cantine Ferrari, hanno acquistato nel 2001 i terreni della Tenuta Castelbuono, valorizzando dapprima i vigneti con la conversione al biologico degli impianti, successivamente, grazie a questo ambizioso progetto, il patrimonio artistico e architettonico della regione Umbria.

Hai trovato interessante l’articolo “La prima cantina-scultura al mondo”?

All’interno delle pagine del portale, puoi trovare numerose news ed altri contenuti di approfondimento relativi al mondo dell’architettura, arredamento e design ed, in modo particolare, alle tematiche: Architettura.
Buona lettura!

Le fotografie appartengono ai rispettivi proprietari. Ad culture: portale di informazione su architettura e design non rivendica alcuna paternità e proprietà ad esclusione di dove esplicitata.
Vi invitiamo a contattarci per richiederne la rimozione qualora autori.