Architettura e Design


 


Moda, design e antiquariato: Ferruccio Ferragamo premiato a Cortona

L'intervista in esclusiva a Cortonantiquaria dell'imprenditore emblema del made in Italy nel mondo

0
Pubblicato da La Redazione Ad Culture in NEWS
Moda, design e antiquariato: Ferruccio Ferragamo premiato a Cortona

Stasera, mercoledì 3 settembre, l'imprenditore toscano, che porta avanti il marchio di famiglia legato allo stile made in Italy conosciuto in tutto il mondo della moda internazionale, Ferruccio Ferragamo, sarà a Cortona, cittadina etrusca molto rinomata in provincia di Arezzo, per ricevere il Premio Cortonantiquaria 2014. La cerimonia di premiazione avverrà alle ore 21.30 nel Complesso di Sant'Agostino, in pieno centro storico.



Dal 23 agosto al 7 settembre viene esposta a CortonaDesign, evento parallelo alla tradizionale Cortonantiquaria, la scarpa "simbolo" della produzione della prestigiosa griffe; un sandalo con tomaia formata da lacci imbottiti in capretto dorato, profilati con punto a smerlo. Questo modello è stato probabilmente creato da Ferragamo per il cinema e per il teatro.

In occasione della cerimonia di consegna di stasera, Ferruccio Ferragamo ha rilasciato un'intervista in esclusiva a Cortonantiquaria.

La prima domanda è stata "qual è la prima cosa che le viene in mente se pensa a Cortona?", alla quale Ferragamo ha riposto che anche se è una città antica per storia e tradizione, è stata capace di rivolgersi verso il futuro "facendo di tutte le sue manifestazioni il 'passaporto' che le ha permesso e continua a renderla una realtà locale nota in tutto il mondo per arte, cultura e tutte le sue eccellenze artigianali".

Cortonantiquaria è la più vecchia mostra antiquaria d’Italia; quest’anno celebra la 52ma edizione. Per Ferragamo il ruolo dell’antiquariato nella sua vita è legato all'apprezzamento delle cose belle e questa passione si lega alle sue origini Toscane: "da sempre terra che conserva tradizioni e belle cose, oltre che un forte legame con la storia".

Il nome Ferragamo è legato alla storia italiana, in quanto emblema del made in Italy, da qui la domanda: "Cosa ha significato per lei crescere in un'azienda che stava diventando un mito mondiale?". "La Toscana - ha risposto Ferragamo - è una terra di grandi bellezze e tradizioni dalla quale mio padre ha tratto grande ispirazione. Qualità ed artigianalità, proprie di questa terra, sono un segno distintivo dei prodotti Made in Italy, che danno valore ed autenticità al nostro marchio. Conoscere le bellezze toscane e viverne quotidianamente i suoi aspetti più autentici è una fortuna che mi accompagna da sempre".

Sulla storia del marchio, Ferruccio Ferragamo ha detto che "dai suoi inizi ad oggi il percorso è stato contrassegnato dalla continua ricerca e dalla volontà di coniugare abilità artigianale italiana, qualità dei materiali ed innovazione, per creare prodotti di lusso rappresentativi del Made in Italy. Ogni oggetto reinterpreta con spirito contemporaneo i codici creativi della nostra tradizione".

L'imprenditore conclude con un breve excursus di famiglia: "Il rapporto con il mondo dell’arte, con la città di Firenze e con tutto il suo territorio è parte del nostro Dna. Mio padre Salvatore, di ritorno dagli Stati Uniti nel 1927, ha scelto di stabilirsi a Firenze, di fondare qui la sua attività, di creare qui la sua famiglia, attratto dalle bellezze artistiche e paesaggistiche della città e dal suo artigianato di eccellenza. Per noi moda e arte sono sempre state attività fortemente legate. Fin dall’inizio della sua attività in California mio padre intuì lo stretto rapporto fra questi due mondi in termini di storia, di ricerca, di creatività e durante tutta la sua carriera ha trovato ispirazione, spunti e collaborazioni con il mondo dell’arte. Noi abbiamo solo proseguito nell’intuizione di mio padre, nel percorso che lui aveva iniziato a tracciare. Da sempre abbiamo dedicato grande attenzione e grandi risorse alle iniziative nel settore della cultura, partecipando a sponsorizzazioni e collaborazioni con manifestazioni di respiro internazionale. Penso che sia un fattore importantissimo, che fa parte della nostra tradizione ma anche dell’etica e dell’impegno sociale che come azienda abbiamo sempre voluto privilegiare. Siamo molto orgogliosi quando possiamo dimostrare il nostro impegno sul fronte artistico e culturale, perché è assolutamente coerente col Dna della nostra famiglia".


Le fotografie appartengono ai rispettivi proprietari. Ad culture: portale di informazione su architettura e design non rivendica alcuna paternità e proprietà ad esclusione di dove esplicitata.
Vi invitiamo a contattarci per richiederne la rimozione qualora autori.

AUTORE

Ad Culture La Redazione
AD CULTURE
LA REDAZIONE

La redazione di Ad Culture si occupa di scovare le novità più interessanti, le notizie più fresche e di approfondire le tematiche più dibattute nel mondo del design e dell'architettura.






Lascia un Commento



Caratteri rimanenti:

Inserisci il codice presente nell'immagine sovrastante