Architettura e Design


 


“Firenze 2020”, un incontro su come cambia la città del futuro

Il 26 novembre al Palagio di Parte Guelfa si parlerà del nuovo regolamento urbanistico

0
Pubblicato da La Redazione Ad Culture in NEWS
“Firenze 2020”, un incontro su come cambia la città del futuro

Come cambierà la città nei prossimi cinque anni? Che volto avrà con il nuovo Regolamento urbanistico che sta per essere approvato in via definitiva dal Comune e quali strumenti di trasformazione potrà mettere in campo per la gestione degli spazi pubblici, in particolare per quelli dismessi? Sono solo alcuni degli interrogativi che si propone di affrontare l'incontro pubblico “Firenze 2020”, una discussione aperta sul nuovo Ruc di Firenze in programma mercoledì 26 novembre dalle 15.30 al Palagio di Parte Guelfa (Salone Brunelleschi, piazza di Parte Guelfa).

L'iniziativa, organizzata dall'Ordine provinciale degli Architetti di Firenze insieme alla Consulta provinciale delle professioni tecniche che oltre agli Architetti riunisce i Collegi provinciali dei Geometri, dei Periti agrari e dei Periti industriali, gli Ordini provinciali degli Ingegneri e degli Agronomi e l'Ordine dei Geologi della Toscana, mira ad essere un'occasione di confronto a microfono aperto sulla città tra cittadini ed esperti, associazioni ambientaliste, intellettuali e istituzioni.

Parteciperà l'assessore all'Urbanistica e alle politiche del territorio del Comune di Firenze Elisabetta Meucci (attesa dalle 16). Presenti inoltre in rappresentanza dell'Università di Firenze esponenti del Dipartimento di Architettura, l'Unità di ricerca Sup&r e l'Unità di ricerca Ppcp, oltre al Centro internazionale di studi sul disegno urbano. L'iniziativa conterà inoltre sulla partecipazione di Legambiente Firenze, Fondazione Bioarchitettura, Associazione nazionale di Architettura bioecologica e l'Associazione internazionale Cultura e progetto sostenibile Ecoaction.

“Il nuovo Regolamento urbanistico – dicono gli organizzatori – disegnerà la città dei prossimi cinque anni andando a incidere profondamente sulla vita quotidiana di tutti i fiorentini. Per questo abbiamo voluto creare uno spazio di discussione informale aperto all'intera cittadinanza. Come professionisti, associazioni e studiosi metteremo a loro disposizione le nostre competenze per una maggiore consapevolezza del futuro della città”.


Le fotografie appartengono ai rispettivi proprietari. Ad culture: portale di informazione su architettura e design non rivendica alcuna paternità e proprietà ad esclusione di dove esplicitata.
Vi invitiamo a contattarci per richiederne la rimozione qualora autori.

AUTORE

Ad Culture La Redazione
AD CULTURE
LA REDAZIONE

La redazione di Ad Culture si occupa di scovare le novità più interessanti, le notizie più fresche e di approfondire le tematiche più dibattute nel mondo del design e dell'architettura.






Lascia un Commento



Caratteri rimanenti:

Inserisci il codice presente nell'immagine sovrastante