Architettura e Design


 


A Città della Pieve va il Premio Alferano per il suo patrimonio artistico e ambientale

Cerimonia a Castellabbate con il presidente Vittorio Sgarbi che motiva il riconoscimento

0
Pubblicato da La Redazione Ad Culture in NEWS
A Città della Pieve va il Premio Alferano per il suo patrimonio artistico e ambientale

Città della Pieve, in provincia di Perugia, ha ricevuto il Premio Pio Alferano 2013, intitolato alla memoria del Generale dei Carabinieri che fu a lungo comandante del Nucleo Tutela Patrimonio Artistico, per il suo patrimonio artistico e ambientale della città. La cerimonia di premiazione si è svolta il 3 agosto a Castellabate, in provincia di Salerno, con il Patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri e del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo.

Vittorio Sgarbi, presidente del Premio, ha motivato così il riconoscimento: “Città della Pieve è una città perfetta, vive la condizione ideale di essere isolata e vicina. Al centro dell’arte con i capolavori di Perugino, ma senza l’ansia di un turismo frenetico. Nelle stanze riparate delle belle case, delle ville, degli alberghi, delle osterie e dei ristoranti, di giorno e di notte, un’euforia lieve anima gli spiriti e agita i corpi. Si arriva e si vorrebbe restare, senza che lo spirito guida, tra scrittore straniero e genius loci, abbia occupato per te lo spazio di un pensiero libero e di una memoria incondivisa. Città della Pieve non è per tutti, è di ognuno. Fuori del mondo ma non provincia, rifugio di anime elette e tormentate, osasi protetta per uomini di malinconia attiva. Per questo, dopo Castellabate, viva di una calda euforia meridionale, Città della Pieve è la prima città italiana cui attribuire il sigillo del Premio Pio Alferano”.

Gli altri premiati di questa edizione sono stati: l’Accademia di Belle Arti di Napoli; l’artista Enzo Cucchi, tra i fondatori della Trasnsavanguardia; l’imprenditore e collezionista Ovidio Jacorossi; Libero La Torre, tra i fondatori nel 1969 del Nucleo Tutela Patrimonio Artistico; Giulia Maria Mozzoni Crespi, tra i fondatori del FAI; la scrittrice e regista Elisabetta Sgarbi; Francesco Sisinni, che fu primo segretario generale del Consiglio Nazionale per i Beni e le Attività culturali; lo storico dell’arte Nicola Spinosa, Soprintendente Speciale per il Polo Museale Napoletano; il giornalista e scrittore Gian Antonio Stella.


Le fotografie appartengono ai rispettivi proprietari. Ad culture: portale di informazione su architettura e design non rivendica alcuna paternità e proprietà ad esclusione di dove esplicitata.
Vi invitiamo a contattarci per richiederne la rimozione qualora autori.

AUTORE

Ad Culture La Redazione
AD CULTURE
LA REDAZIONE

La redazione di Ad Culture si occupa di scovare le novità più interessanti, le notizie più fresche e di approfondire le tematiche più dibattute nel mondo del design e dell'architettura.






Lascia un Commento



Caratteri rimanenti:

Inserisci il codice presente nell'immagine sovrastante