Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Piastrelle antibatteriche

La linea di piastrelle antibatteriche, ideate da Casalgrande Padana e la giapponese Toto Ltd, conferisce al prodotto la capacità di abbattere al 99,9% i quattro principali ceppi batterici presenti negli ambienti.

Nel campo delle ceramiche bioattive l'azienda emiliana ha portato avanti una ricerca in collaborazione con il Dipartimento di scienze biomediche, sezione di microbiologia, dell’Università di Modena e Reggio Emilia, da cui sono state realizzate e brevettettate le piastrelle antibatteriche in grès porcellanato pienamente vetrificato bios Ceramics. Tutta la linea è stata prodotta attraverso un innovativo processo basato sull’impiego di nanotecnologie di ultima generazione.

La produzione si articola in due linee specializzate, in grado di rispondere a qualsiasi esigenza applicativa in interni ed esterni, associando caratteristiche antibatteriche, autopulenti e di riduzione degli agenti inquinanti.

La gamma cromatica, le finiture e i formati modulari  consentono di soddisfare qualunque esigenza applicativa, al fine di accontentare soluzioni estetiche e prestazioni tecniche di eccellenza.

L’offerta comprende sia lastre ceramiche per la realizzazione di rivestimenti esterni di facciata che ceramiche principalmente destinate alla realizzazione di pavimenti e rivestimenti con assolute proprietà antibatteriche.

Inoltre, nelle applicazioni in interni, dove le condizioni di illuminazione non sono sufficienti per garantire la reazione fotocatalitica e antibatterica, l’aggiunta di un trattamento a base di metalli nobili, rende le piastrelle in grado di eliminare i batteri e i cattivi odori anche in completa assenza di luce.

 

Hai trovato interessante l’articolo “Piastrelle antibatteriche”?

All’interno delle pagine del portale, puoi trovare numerose news ed altri contenuti di approfondimento relativi al mondo dell’architettura, arredamento e design ed, in modo particolare, alle tematiche: Pavimenti in ceramica, gres, porcellana.
Buona lettura!

Le fotografie appartengono ai rispettivi proprietari. Ad culture: portale di informazione su architettura e design non rivendica alcuna paternità e proprietà ad esclusione di dove esplicitata.
Vi invitiamo a contattarci per richiederne la rimozione qualora autori.