Architettura e Design


 


Giulio Cappellini, l'architetto esploratore del design

Nota la sua "Collezione '64" disegnata da AG Fronzoni, manifesto del minimalismo italiano

Giulio Cappellini, l'architetto esploratore del design

Giulio Cappellini, classe 1954, è una figura emblematica del panorama internazionale del design. L’architetto milanese dal 1979 lavora con lo spirito e la curiosità di chi vuole sempre rinnovarsi.

Negli anni ha assunto un ruolo prezioso anche come talent scout di giovani designer, lanciati poi dall’azienda: Jasper Morrison, Marc Newson. Marcel Wanders, i fratelli Bouroullec e Nendo, per citarne alcuni. Seguitissime sono le sue lezioni presso prestigiose scuole di design internazionali come l’Istituto Marangoni, del quale è anche art director.


Giorgio Cappellini, collezione 64
Giorgio Cappellini, collezione 64
Cappellini celebra, quest'anno, i 50 anni di progettazione della nota “Collezione ’64” disegnata da AG Fronzoni nel 1964 e prodotta da Cappellini a partire dal 1997: una famiglia di prodotti fortemente iconici composta da sedia, poltrona, tavolo basso 100x100 cm, tavoli alti 100x100 cm e 100x200 cm e letto singolo e doppio.

Su questa collezione Fronzoni diceva: "Il senso più profondo del progettare non è tanto quello di costruire una casa, quanto quello di costruire noi stessi. Progettare la propria esistenza è un impegno che deve costituire la nostra principale preoccupazione: e questo impegno deve essere continuo e totale, non saltuario e relativo".

Il nome Cappellini è legato alla nascita di tanti pezzi di arredamento sperimentali e d’avanguardia che hanno dettato lo stile contemporaneo come la Collezione 64, appunto, considerata il manifesto del minimalismo italiano, corrente culturale che attraversa filosofia, grafica e product design.

Cappellini partecipa anche alla Biennale Interieur di Kortijk edizione 2014 con la nuova collezione e una selezione delle famose icone del brand. Lo stand di 50 metri quadrati è una scatola blu, il blu Cappellini, dove i visitatori potranno sperimentare un ambiente domestico ideale composot da una sala da pranzo e da un soggiorno/lounge.

 

 


Le fotografie appartengono ai rispettivi proprietari. Ad culture: portale di informazione su architettura e design non rivendica alcuna paternità e proprietà ad esclusione di dove esplicitata.
Vi invitiamo a contattarci per richiederne la rimozione qualora autori.

AUTORE

Ad Culture La Redazione
AD CULTURE
LA REDAZIONE

La redazione di Ad Culture si occupa di scovare le novità più interessanti, le notizie più fresche e di approfondire le tematiche più dibattute nel mondo del design e dell'architettura.






Lascia un Commento



Caratteri rimanenti:

Inserisci il codice presente nell'immagine sovrastante