Architettura e Design


 


Un designer senese tra i vincitori del contest "Never Ending"

L'iniziativa, giunta alla ventitreesima edizione lanciata da Formabilio

0
Pubblicato da La Redazione Ad Culture in NEWS
Un designer senese tra i vincitori del contest

Sono stati comunicati i nomi dei vincitori di Never Ending, il ventitreesimo contest lanciato da Formabilio, la piattaforma di design partecipato che promuove i progetti di designer e aspiranti tali attraverso concorsi online. Tra i 220 progetti candidati al concorso, è risultato tra i vincitori Stefano Visconti, industrial designer toscano, progettista di Lino ovvero un mobile contenitore modulare dal design semplice e lineare. Una volta riempito il primo modulo è possibile impilarne sopra un altro creando la geometria che più si preferisce. Sulla parte alta di ciascun fianco di Lino è previsto un foro per facilitarne la presa e l'estrazione. Il progetto si adatta facilmente a ogni spazio della casa: può essere ad esempio utilizzato in lavanderia, in camera per la biancheria, nella camera dei ragazzi per i giochi o in sala per contenere i libri ed altri oggetti.

Nato ad Abbadia San Salvatore (SI), Stefano è sempre stato affascinato dalle relazioni che si instaurano tra gli oggetti e le persone, relazioni che il design gli permette di approfondire tutti i giorni. Dal concept alla comunicazione finale, alla base del processo creativo c’è, secondo Stefano, la volontà di non perdere di vista i bisogni dell’utenza, la sostenibilità ambientale dei prodotti e la qualità della produzione dei progetti.

Dopo una Laurea Magistrale e un Master di primo livello in Design presso l’Ateneo fiorentino, Stefano oggi collabora come progettista con vari studi e aziende ed è socio fondatore di IMAKE, Associazione Culturale Designer Autoprodotti. Al lavoro di designer combina la passione per la fotografia documentando i processi produttivi artigianali in giro per il mondo e applicando la tecnica fotografica nella produzione di rendering fotorealistici.

Obiettivo del contest Never Ending era la progettazione di mobili e complementi di arredo modulari, in cui l’inizio e la fine si susseguono e si ripetono fino a confondersi, senza soluzione di continuità. Assieme a Stefano Visconti, Formabilio ha premiato anche Michael Carion, giovane designer ventiquattrenne di Treviso e progettista di Toto. Toto è una poltroncina che sa trasformarsi in un divertente e comodo divano quando si è in compagnia.


Le fotografie appartengono ai rispettivi proprietari. Ad culture: portale di informazione su architettura e design non rivendica alcuna paternità e proprietà ad esclusione di dove esplicitata.
Vi invitiamo a contattarci per richiederne la rimozione qualora autori.

AUTORE

Ad Culture La Redazione
AD CULTURE
LA REDAZIONE

La redazione di Ad Culture si occupa di scovare le novità più interessanti, le notizie più fresche e di approfondire le tematiche più dibattute nel mondo del design e dell'architettura.






Lascia un Commento



Caratteri rimanenti:

Inserisci il codice presente nell'immagine sovrastante