Architettura e Design


 


Si compra per ultimo ma si vede per primo: il portaombrelli

Spesso può anticipare lo stile della casa

0
Pubblicato da La Redazione Ad Culture
Si compra per ultimo ma si vede per primo: il portaombrelli

Gli amanti dell'arredo lo sapranno bene e non l'avranno certo catalogato come oggetto di serie B. Anche perchè, come si dice in quasi tutte le cose della vita, anche se magari non è sempre vero, chi comincia bene è a metà dell'opera... E ciò vale anche per la cura della casa. Se invitate qualcuno a farvi visita novanta volte su cento il primo oggetto di arredo che noterà è il portaombrelli il mobile d'ingresso del benvenuto. Subito dentro o fuori dalla porta, insieme allo zerbino, la casa degli ombrelli è il welcome per tutti gli ospiti.

Naturalmente il portaombrelli deve essere funzionale e magari può anticipare le tendenze stilistiche dell'abitazione (moderna, antica, allegra...). Insomma la connotazione vive in questo oggetto di design che spesso si acquista come ultima cosa per poi posizionarla per prima.

Il portaombrelli in metallo cromato "Ombrello" di Maiuguali, già dal nome ricalca in simbiosi il design dell'oggetto che dovrà contenere. Elegante e non invadente, disponibile in due colorazioni, black and white.


Le fotografie appartengono ai rispettivi proprietari. Ad culture: portale di informazione su architettura e design non rivendica alcuna paternità e proprietà ad esclusione di dove esplicitata.
Vi invitiamo a contattarci per richiederne la rimozione qualora autori.

AUTORE

Ad Culture La Redazione
AD CULTURE
LA REDAZIONE

La redazione di Ad Culture si occupa di scovare le novità più interessanti, le notizie più fresche e di approfondire le tematiche più dibattute nel mondo del design e dell'architettura.