Architettura e Design


 


I nuovi treni della metropolitana di Milano per l'Expo

Manfellotto, l'ad di Ansaldo Breda: "Prodotto di qualità, di design, sicuro e confortevole"

0
Pubblicato da La Redazione Ad Culture in PROGETTI
I nuovi treni della metropolitana di Milano per l'Expo

A fine marzo è stato presentato il prototipo di quello che saranno i nuovi treni della metropolitana di Milano. Uno dei 30 nuovi convogli è stato svelato a grandezza reale in piazza Duomo.

I nuovi vagoni, prodotti da Ansaldo Breda, viaggeranno sulle linee 1 e 2 in vista dell'Expo del 2015. All'interno, uno schermo gigante in 3D ha fatto viaggiare i visitatori in un tour virtuale. Il primo esemplare entrerà in servizio fra sei mesi

"I nuovi treni della metropolitana - ha dichiarato il sindaco Giuliano Pisapia durante la presentazione ufficiale del prototipo - sono la dimostrazione dell'impegno di Milano per una mobilità moderna, efficiente, sostenibile e attenta a tutte le esigenze dei passeggeri. Si tratta del più grande rinnovamento di treni nella storia della metropolitana. Milioni di persone verranno a Milano per Expo e potranno usare questi nuovi convogli''. 

"È un successo dell'intelligenza italiana - ha ribadito l'ad di Ansaldo Breda, Maurizio Manfellotto -, l'asset su cui puntare per superare le attuali difficoltà. È un prodotto di qualità, di design, sicuro e confortevole''.

Il costo dell'intera fornitura è stato di 220 milioni di euro, tutto a carico di Atm, l'azienda di trasport milanese. Ogni treno è composto da sei carrozze che possono contenere 1.232 passeggeri. Come ha detto l'ad di Ansaldo, particolarmente curati gli aspetti di design interno ed esterno dei treni, di comfort, postura e distribuzione della luce, studiati dagli architetti Annalisa Dominoni del Politecnico di Milano e l’architetto Benedetto Quaquaro dell’Università di Genova.

Nel comunicato di Atm si legge: "La progettazione degli spazi interni integra diversi livelli d’intervento con una semplificazione degli elementi e una razionalizzazione degli spazi. La scelta dei colori per le livree dei treni, coerente con l’obiettivo dei progettisti mirato a valorizzare l’identità di Atm, mantiene il rosso per la linea 1 e il verde per la linea 2. L’innovazione è nella proposta di diffondere il colore alla totalità della superficie esterna.
Oltre ai treni rossi e verdi, sono previsti nel progetto treni completamente neri, che tendono a scomparire nell’ambiente scuro delle banchine, allo scopo di far risaltare per contrasto le grafiche in corrispondenza delle aperture delle porte. La nuova percezione degli ambienti, oltre che dalla scelta dei colori e dei rivestimenti, è ottenuta grazie a un uso innovativo delle sorgenti luminose led e a una riprogettazione dei componenti nello spazio".

I vagoni saranno dotati di sedili ergonomici e saranno predisposti alla connessione wi-fi.I carrelli e le porte sono studiati per garantire una marcia più silenziosa e la trazione delle motrici consente il recupero dell’energia, rendendo i convogli a basso impatto ambientale.


Foto derivata da questa foto di Expo2015.org
Le fotografie appartengono ai rispettivi proprietari. Ad culture: portale di informazione su architettura e design non rivendica alcuna paternità e proprietà ad esclusione di dove esplicitata.
Vi invitiamo a contattarci per richiederne la rimozione qualora autori.

AUTORE

Ad Culture La Redazione
AD CULTURE
LA REDAZIONE

La redazione di Ad Culture si occupa di scovare le novità più interessanti, le notizie più fresche e di approfondire le tematiche più dibattute nel mondo del design e dell'architettura.






Lascia un Commento



Caratteri rimanenti:

Inserisci il codice presente nell'immagine sovrastante